Spedizioni Gratuite sopra euro 39,00

Come si Cura un Tatuaggio dopo l'intervento


Come Si Cura un Tatuaggio appena fatto? Scoprilo OraCome si Cura un Tatuaggio nei 30 giorni successivi all’intervento?

I 30 giorni successivi alla realizzazione del tatuaggio sulla tua pelle sono cruciali.

Lo so, non vedi l’ora di tatuarti e hai già in mente come verrà finito: un disegno stupendo, dei colori vibranti sulla tua pelle, un disegno che per te ha un significato importante e che vuoi tatuare sulla tua pelle.

Molto spesso, però, si trascura un aspetto importantissimo: come si cura un tatuaggio appena fatto.


Il disegno sulla tua pelle, infatti, verrà eseguito da un professionista che utilizzerà strumenti sterilizzati ed eseguirà la tua opera d’arte attraverso una serie di aghi e inchiostri bio compatibili, che andranno a ferire la tua pelle.

La velocità dello penna del tatuatore è impressionante: gli aghi penetrano circa 50 volte al secondo e depositano l’inchiostro all’interno della pelle. Questo martoriamento della pelle, oltre a provocare un dolore più o meno intenso a seconda del soggetto e della parte tatuata, produce delle vere e proprie lesioni che spesso danno vita a processi infiammatori e reazioni allergiche come gonfiori, pus, bruciori e prurito.

Hai capito bene, il tatuaggio è una vera e propria ferita sulla tua pelle, che va curata con molta attenzione.

Il processo di cicatrizzazione va portato avanti scrupolosamente per permettere al tuo tatuaggio di mostrarsi nella sua piena bellezza una volta guarito.

Come si Cura un Tatuaggio appena fatto quindi?

Kit per la Cura After Care del Tatuaggio

1 - Pulizia iniziale e Cura

La prima regola è: Ascolta il Tuo Tatuatore. Noterai che ogni tatuatore avrà un parere leggermente diverso sul modo migliore di curare il Tatuaggio, ma non allarmatevi, i loro metodi sono provati e testati da anni di esperienza sul campo.

Pensa al tuo tatuaggio come un sinonimo di garanzia; se non si seguono le istruzioni dell'artista, si potrebbe invalidare la garanzia e ritrovarsi con un Tatuaggio rovinato.
Ricorda: Ogni tatuatore vorrebbe che la sua opera guarisse perfettamente sulla Tua pelle, quindi… Abbine Cura!

2 - Copertura del Tatuaggio

Lascia la copertura sul tuo Tatuaggio per 2-6 ore. Una volta completato il tatuaggio verrà pulirà l'area, applicata una pomata anti-batterica e coperto lo stesso tatuaggio con una benda o una medicazione. Dopo aver lasciato il Tattoo Shop, resistere alla tentazione di aprire la benda sarà un’impresa difficile. Il bendaggio è lì per proteggere il Tuo tatuaggio da batteri presenti nell'aria, che possono penetrare attraverso le ferite lasciate dalla macchinetta. Il bendaggio deve essere lasciato per un minimo di due ore prima di essere rimosso.

Quale prodotto usare per la Cura Aftercare del Tatuaggio?


Il Kit per la prima cura "First Care" è stato formulato per permettere alla tua pelle di rigenerarsi in fretta e permettere al tuo tatuaggio di fissarsi sulla tua pelle senza correre il rischio di complicazioni batteriche ed estetiche.

Il Kit è confezionato in un bellissimo astuccio plastificato.

Come Curare un Tatuaggio Appena Fatto: quali bende usare?
Quali Bende Usare?

1- Bende Assorbenti

Assorbenti, antiaderente ABD ferita medicazioni sono il tipo più comune di bende usate da artisti Tatuatori. Questi sono molto efficaci in quanto consentono al tatuaggio di respirare mentre viene protetto da batteri e urti accidentali.

2 - Pellicola Trasparente

Ci sono molti tatuatori che sono convinti sostenitori sull’uso della pellicola in plastica, mentre ci sono molti altri che credono che questa sia la cosa peggiore che si possa fare per il Tuo tatuaggio.

I fautori della pellicola trasparente credono che sia il modo migliore per proteggere un nuovo tatuaggio in quanto è facile da applicare e rimuovere senza attaccarsi alla pelle. Esso costituisce anche uno scudo efficace che blocca la proliferazione batterica sulla superficie.

I contrari, invece, ritengono che la pellicola impedisca all’ossigeno, indispensabile alla guarigione, di raggiungere il tatuaggio. Inoltre sigilla la pelle, aumentando così la temperatura interna e creando un terreno fertile per le infezioni.

Che il vostro Tatuatore scelga la prima o la seconda opzione, poco importa: ciò che è fondamentale è che Tu segua le sue istruzioni con il giusto metodo e frequenza, che cambierà in base al bendaggio scelto.

Rimozione della Benda sul Tatuaggio appena fatto3 - Rimozione della benda

Rimuovere con cautela la benda dopo almeno due ore. La maggioranza dei Tatuatori consiglia di rimuoverlo dopo un periodo che varia dalle 2 alle 6 ore massimo.
La quantità di ore varia molto in base ai seguenti fattori:

Dimensione del Tatuaggio
Posizionamento del Tatuaggio
Tipo di bendaggio usato

Per rimuovere la benda, immergi la parte in acqua calda per evitare che si attacchino residui sulla vostra pelle. Rimuovi delicatamente la benda

Detersione della pelle sul tatuaggio appena fatto4 - Detersione della Pelle

Detergi delicatamente il tatuaggio. La maggior parte degli artisti consiglia Acqua tiepida e sapone antibatterico liquido.
Usa le mani per strofinare il tatuaggio delicatamente, eliminando ogni traccia di sangue, plasma, o inchiostro. Questo Ti aiuterà a prevenire la formazione di croste troppo presto. Non usare panni o spugne per pulire il tatuaggio, poichè possono contenere batteri.
Non tenere il tatuaggio direttamente sotto l'acqua. L’acqua corrente dal rubinetto può essere troppo aggressiva sulla pelle appena tatuata.
Se il vostro nuovo tatuaggio copre una vasta area del corpo, può essere più facile lavare l’area sotto la doccia.

Asciugatura della pelle - tatuaggio appena fatto5 - Asciugatura della Pelle

Tampona delicatamente l’area con un tovagliolo pulito e lascia la pelle scoperta per un lasso temporale dai 20 minuti fino a 1 ora. In questo modo consentirai alla pelle di respirare ed accelerare il processo di guarigione nella maniera corretta.
Non strofinare il tatuaggio, potresti causare un’ irritazione.

Applicazione della crema per tatuaggi antibatterica6 - Applicazione della Crema Antibatterica

Una volta che il Tatuaggio è completamente asciutto, applica un sottile film di Crema. Non esagerare mai: Assicurati di applicare solo uno strato molto sottile che è appena sufficiente per far brillare il tuo tatuaggio e strofina molto delicatamente, fino a far assorbire la crema.
Dovrai applicare l’unguento ogni volta che laverai la parte: è consigliabile almeno due volte al giorno, per 3-5 giorni, fino a quando il tatuaggio inizierà a spellarsi. Da quel momento in poi sarà possibile passare a una crema normale senza profumo.

Non utilizzare prodotti con formulazioni a base di petrolio, come ad esempio la vaselina, che potrebbe risultare troppo pesante e ostruire i pori. Inoltre tali unguenti attraggono l’inchiostro del tatuaggio, portando via il colore dalla pelle.

7 - Cura nel Tempo

Continua a detergere ed idratare il tatuaggio almeno due volte al giorno fino a quando la crosta verrà via. Continua con la stessa operazione fino a quando la pelle non risulterà perfettamente guarita. Questo può richiedere da 3 a 6 sei settimane, a seconda delle dimensioni e al posizionamento del tatuaggio. Si consiglia di lavare il tatuaggio circa tre volte al giorno, anche se si dovrebbe lavare più spesso se il tatuaggio è sulla mano, polso, piede, o qualsiasi altra area maggiormente esposta ai germi.

Dopo i primi ⅗ giorni, sarà possibile passare alla lozione dopo il lavaggio. (quale prodotto)
Ricordati di applicare solo un leggero strato di crema, altrimenti potresti influenzare negativamente la guarigione.

La guarigione comprende circa due settimane. Durante questo tempo, è normale sperimentare sulla propria pelle le seguenti alterazioni:

  • Secchezza
  • Desquamazione
  • Effetto “Scottatura”
  • Croste
  • Macchie più chiare (effetto cipolla) 

Se ti viene la tentazione di grattarti o di staccare pelli morte sull’area tatuata, Resisti! in 4-6 settimane massimo la tua pelle sarà perfettamente guarita.

Kit per la prima cura del tatuaggioCosa Evitare

1 - Non graffiare il tatuaggio: Permetti alle croste di cadere spontaneamente. Se proprio vuoi toccare il tuo tatuaggio, lava le mani accuratamente con il sapone antibatterico.
Per alleviare il prurito, puoi colpire la parte con piccoli schiaffetti. Utilizza la crema idratante per alleviare il disturbo.

2 - Evita le immersioni in acqua prima della completa guarigione. Evita piscina, mare o Vasca da bagno. Le ragioni sono due:

l’inchiostro potrebbe fuoriuscire dai pori della pelle, causando uno sbiadimento del lavoro.
L’acqua può essere veicolo di sporcizie e batteri, che causano l’insorgere di processi infettivi.

Rimanete sotto la doccia per massimo 5 minuti, non di più.

3 - Evita l’esposizione al sole. La luce del sole è il peggior nemico del tuo tatuaggio. I raggi solari possono danneggiare i colori del lavoro, rovinando il risultato finale. Tieni al sicuro il tuo tatuaggio per almeno 3 o 4 settimane. Nel periodo successivo, utilizza la protezione solare ad un minimo di SPF30: in questo modo aiuterai il tatuaggio a rimanere bello e vibrante più a lungo.

4 - Evitare abiti attillati, soprattutto all’inizio. I vestiti potrebbero incollarsi sulla ferita e causare fastidio. Gli stessi indumenti, se troppo stretti, potrebbero ostruire il passaggio di ossigeno e compromettere il tatuaggio. Indossare quindi abiti comodi è un buon metodo per mermettere al tatuaggio di guarire perfettamente.

5 - Evita l’esercizio fisico: se la pelle è costretta a muoversi ripetutamente durante l’esercizio fisico, il processo di guarigione impiegherà più tempo, causando irritazioni alla pelle.
Se il tuo lavoro prevede un’attività fisica intensa (danza o altro) è preferibile fare la seduta di venerdì, in modo da dare la possibilità al tatuaggio di superare i primi giorni, più critici.

6 - Evita il gonfiore, che può verificarsi con nuovi tatuaggi ai piedi e alle caviglie, soprattutto se sei stato in piedi per lunghi periodi di tempo. In questo caso, è possibile ridurre il gonfiore assumendo ibuprofene, oppure applicando un impacco di ghiaccio sulla zona gonfia.