Spedizioni Gratuite sopra euro 39,00

La leggenda dei tatuaggi dispari


Lo sai cosa si cela dietro la storia dei tatuaggi dispari?

 

La maggior parte delle persone che si tatua tende a mantenere costantemente la tradizione dei tatuaggi dispari sul corpo senza sapere minimamente che questa leggenda ha origini antiche e ricche di significato.
Essendo una leggenda, la storia dei tatuaggi dispari porta con sè sempre un velo di verità che si mischia a elementi leggendari e romantici. Ma andiamo al dunque.
Siamo in un periodo storico indefinito, nel cuore degli oceani dei mari orientali, dove vengono combattute battaglie e contrastate tempeste, il mondo dei marinai.
Era solito per un marinaio novello tatuarsi prima di partire per un lungo viaggio. Perché? Perché il tatuaggio rappresentava un simbolo, il ricordo di un momento importante della vita di quell’uomo oltre che di buon auspicio contro le avversità che avrebbe potuto incontrare. I temi era quelli che adesso ritroviamo nel mondo dell’old school tattoo, ricco di temi marinari come àncore e navi oltre che richiami agli affetti lontani.
Una volta che il marinaio tornava a destinazione era rito tatuarsi una seconda volta, come rappresentazione del traguardo raggiunto. Il terzo tatuaggio veniva fatto quando faceva finalmente ritorno a casa, come conclusione di un vero e proprio percorso.
Da qui la motivazione di avere sempre tatuaggi dispari sulla propria pelle, come simbolo di un traguardo raggiunto e superamento delle difficoltà della vita
.